San Clemente, non solo inglese

Giornale di Brescia: 13/01/2010


Presentata la nuova proposta di corsi: romanzo giallo, marketing, Pilates e danza jazz gli inediti Fenomeno di aggregazione, il centro conta quasi 1.500 iscritti, più della metà tra i 30 e i 50 anni
 
Il Centro linguistico culturale San Clemente si avvicina alla 60ª primavera preparando una nuova fioritura di corsi per tutte le età e per tante richieste diverse. Le sale di via Luzzago, ogni sera animate, confermano che a Brescia la formazione continua a trovare terreno fertile e non risente della crisi. Ai corsi più impegnativi iniziati in autunno si aggiungono, secondo tradizione, le proposte in avvio tra gennaio e marzo con un secondo catalogo che anche stavolta riserva qualche novità, tra un centinaio di corsi per una sessantina di materie.
Proposte per tutti
Le lingue straniere e l’informatica mantengono la loro posizione ben consolidata: se l’inglese a diversi livelli di apprendimento ha sempre la parte del leone, il ventaglio si articola fino a comprendere le lezioni di arabo, cinese e giapponese; nelle aule didattiche per l’utilizzo individuale del computer c’è chi parte dall’Abc e chi si sperimenta nella creazione di siti, nel ritocco fotografico e nella grafica computerizzata.
Particolarmente nutrito e innovativo è l’elenco delle proposte di «Cultura, comunicazione e benessere», con inedite incursioni nella storia del romanzo giallo, nel marketing sul web, negli esercizi di Pilates e nella danza jazz, mentre trovano conferma varie attività che hanno già avuto un positivo riscontro come le lezioni di etimologia, contabilità, leadership, autostima, psicologia della scrittura... Ritrova spazio, tra i corsi di pittura e di chitarra, anche la tecnica della fotografia mentre il campo degli hobby e della manualità si arricchisce dei corsi di «scrapbooking» (per costruire album personalizzati) e di cucito creativo.
In tanti anni di attività, il San Clemente resta una realtà giovane: lo confermano i dati illustrati ieri dal direttore, Giovanni Lodrini, e dalla responsabile dell’organizzazione, Elisa Remondina. Più della metà dei 1.433 iscritti ai corsi iniziati in autunno ha un’età compresa fra i 30 e i 49 anni. Impiegati, liberi professionisti e imprenditori costituiscono la maggioranza, in un’utenza variegata, che trova ampia scelta, comodità di orario e un clima improntato all’amicizia, anche in virtù di serate, conferenze e viaggi collaterali ai corsi.
La prevalenza è rosa
Al San Clemente si arriva dalla città e dalla provincia, le donne sono il 58 per cento. Un saggio delle attività viene offerto in forma gratuita, senza necessità d’iscrizione, nei vari incontri di presentazione dei corsi che sono in calendario a partire dal 1° febbraio. La qualità del Centro, gestito dalla cooperativa Vincenzo Foppa, è garantita dalla certificazione Iso e dall’accreditamento della Regione. Al termine dei corsi si può chiedere l’attestato di frequenza ed è prevista la possibilità di conseguire la Patente europea di computer. In un anno si contano 300 corsi, tenuti per lo più di sera, per 2.600 allievi circa. All’inizio, i destinatari erano i nostri emigranti che s'impratichivano in una lingua straniera, grazie all’iniziativa del vescovo che nel 1951 affidò l’incarico formativo al parroco di San Clemente don Pietro Faustini. Il rilancio, da parte della cooperativa Foppa, si è avuto alla fine degli anni ’80. L’insegnamento dell’italiano agli immigrati è una voce sempre presente, nella pluralità delle proposte.
Iscrizioni in via Luzzago 1 (lunedì-venerdì 8-19, sabato 9-12) con varie modalità di pagamento, anche in sei rate - e in www.centrosanclemente.it. e. n.

Nuovi corsi 2017

Ogni anno il Centro San Clemente organizza oltre 250 corsi di ragioni e interessi diversi.

Tutti i corsi

Corsi su misura

Il Centro San Clemente organizza "corsi personalizzati su misura" per singole persone o piccoli gruppi.

Informazioni

Corsi per le aziende

San Clemente per l'azienda.
Formazione permanente per l'impresa.

Informazioni